SCULPTURE CURRENTLY UPDATING

on Tuesday, 23 June 2015 15:16

Fino a domenica 5 luglio allo IED e allo ZAP di Firenze – la mostra nasce dalla collaborazione tra Palazzo Strozzi e IED - con opere degli studenti dell'Accademia di Belle Arti di Firenze

Sculpture Currently Updating è il risultato nato dalla collaborazione tra Fondazione Palazzo Strozzi e IED (Istituto Europeo di Design) e si propone di presentare le creazioni degli studenti della Fondazione Studio Marangoni, dell'Accademia di Belle Arti di Firenze e della LABA (Libera Accademia di Belle Arti).

La mostra deve la propria ispirazione tematica alle considerazioni riguardanti l'esistenza e l'identità della scultura nel trascorrere del tempo e, più specificatamente, alle due mostre attualmente tenute a Palazzo Strozzi e alla Strozzina – Potere e Pathos e Anche Le Sculture Muoiono.

La collettiva sarà curata e organizzata dagli studenti del Master annuale in Arts Management dello IED, in qualità di progetto finale del primo semestre.

La mostra sarà aperta al pubblico in due diverse sedi fiorentine, lo IED (Via Maurizio Bufalini, 6/R) e lo ZAP (Piazza di Santa Maria Maggiore, 1).

Le opere che saranno esposte sono l'elaborazione sul tema realizzata dagli artisti emergenti: Edoardo Berti, Diego Bocchino, Duccio Doretti, Elena Fiorini, Chiara Giromini, Cecilia Lentini, Gianluca Leonardi, Agnese Mammana, Hazhir Mehravaran, Martina Melchionno, Mattia Micheli, Elisabetta Pallini, Sulmaz Purhadi, Giovanni Ricci,Camilla Riccò, Francesca Sanesi, Caterina Scardillo, Sabina Tangorra, Antonio Turrisi, Margherita Villani, Pietro Viti, Chen Ying and Cai Yingfei.

L'inaugurazione avrà luogo il 25 giugno alle ore 18.00 allo IED. A seguire, alle ore 20.00, il progetto sarà presentato ufficialmente allo ZAP con un intervento della curatrice Daria Filardo, che ha supervisionato gli studenti dello IED, e dall'educatore e mediatore dell'arte di Palazzo Strozzi Martino Margheri.

Sculpture Currently Updating riflette sulla scultura, partendo dalla vita di questa forma d'arte durante il trascorrere del tempo, per giungere poi alle particolari modalità di percezione dell'arte come esistente, non solo in qualità di singola entità e oggetto a se stante ma anche come mediatore di una espressione creativa continua. Gli artisti esploreranno questo concetto tramite l'uso di tecniche differenti tra cui scultura, fotografia, installazione, performance e video.

Le opere presentate dagli studenti dello IED variano profondamente in forma e in contenuto. Come suggerisce anche il titolo della mostra, i lavori scelti per la collettiva propongono temi quali: l'intersezione tra materiale e memoria nella scultura contemporanea, la perdita di informazione nel tempo, la distruzione delle opere d'arte tramite la violenza di natura politica e sociale e questioni riguardanti la creazione digitale. Alcune opere invitano alla riflessione e giocano sull'idea di ricreazione e reinterpretazione tanto dei materiali quanto dei concetti artistici. Il risultato finale è uno sguardo profondo e talvolta emozionale verso il medium della scultura, presentata tramite la ricerca di artisti emergenti appartenenti al panorama artistico fiorentino.

Martino Margheri ha commentato: "Il progetto è decisivo per gli studenti perché offre l'opportunità a un grande numero di giovani artisti di sviluppare rilevanti capacità professionali nel settore dell'arte contemporanea, di accrescere la loro creatività e la reciproca ispirazione. Il progetto consente inoltre una collaborazione tra studenti e professionisti del settore che aiuteranno a promuovere la futura generazione di attori del palcoscenico artistico e culturale".

Per l'Accademia di Belle Arti di Firenze il progetto che ha generato questa mostra, denominato "Materia / Memoria", è stato seguito dai Proff. Paolo Parisi e Vincenzo Ventimiglia, per il Biennio di Arti Visive e Nuovi Linguaggi Espressivi a partire dalla visione delle due mostre in corso presso Palazzo Strozzi e il CCC Strozzina e l'incontro con l'artista Daniela De Lorenzo.

Gli studenti dell'Accademia selezionati sono: Hazhir Mehravaran, Agnese Mammana,
Francesca Sanesi, Cai Yingfei, Antonio Turrisi, Chiara Giromini, Sulmaz Purhadi, Chen Ying
Giovanni Ricci, Sabina Tangorra.

SCULPTURE CURRENTLY UPDATING
Dal 26 giugno al 5 luglio 2015
IED: Via Maurizio Bufalini, 6/R, Firenze
ZAP: Piazza di Santa Maria Maggiore, 1, Firenze