CampigliAccademia, quando l'arte risana opere pubbliche

Nove gli studenti coinvolti in un progetto di Arte Pubblica fino al 31 marzo

Un Teatro Comunale e una Casa dell'Acqua da risanare. Così il progetto CampigliAccademia, avviato nel 2011 e coordinato dal prof. Saverio Vinciguerra, ha nuovamente portato in campo alcuni studenti di pittura dell'Accademia di Belle Arti di Firenze, che fino a fine marzo saranno impegnati nel ripristino degli stucchi del Teatro e nella decorazione della Casa dell'Acqua.

Federica Vaia, Oriente Plazzi, Chiara Candia, Daria Capecchi si sono già occupati del risanamento degli stucchi del Teatro Comunale dei Concordi di Campiglia Marittima. Martina Paladini, Serenella Randazzo, Kristian Lepuri, Giuseppe Antonino Caprì, Valentina Luzzi si occuperanno del ripristino della Casa dell'Acqua nel Comune di Venturina Terme, con un intervento pittorico ideato da Allan Boccatonda, studente già diplomato all'Accademia.

La collaborazione con il Comune di Campiglia Marittima nel recente passato ha portato alla realizzazione dell'affresco-graffito Comunicazioni all'interno della Sala Consiliare del Comune, del dipinto Le strade del Sole a fianco alla porta principale delle mura cittadine, a Una via, un nome, un ritratto serie di ritratti ad affresco realizzati nelle vie del borgo che ha ottenuto un riconoscimento al Premio Nazionale ANCI "Dire e Fare". Poi tra il 2012 e il 2014 glistudenti hanno riqualificato la facciata di un plesso scolastico con gli affreschi Nel Grande Bosco e In cammino verso il Grande Bosco, premiato nella sezione "Arte Pubblica" del Premio Nazionale "Claudio Abbado" 2015. Infine nel 2015 un'intervento artistico ha permesso il risanamento delle panchine del parco "Altobelli" di Venturina, e la realizzazione di un tabernacolo in pietra artificiale con un affresco dedicato a Sant'Antonio Abate a Campiglia Marittima.

Letto 915 volte