Studenti in mostra con Anábasis. Ritorno

on Domenica, 18 Marzo 2018 10:29

22 marzo - 11 maggio 2018. Sacro Monte di San Vivaldo, Montaione (Fi)

Quindici giovani artisti dell'Accademia di Belle Arti di Firenze esporranno i propri lavori dal 22 marzo all'11 maggio presso il Sacro Monte di San Vivaldo, Montaione (Fi). Le opere non saranno esposte in un unico luogo deputato alla visita, ma saranno collocate lì dove sono state concepite e realizzate durante il workshop che lo scorso maggio 2017 ha trasformato il bosco e le numerose cappelle presenti sul territorio di quella che viene definita la "Gerusalemme di Toscana" in uno straordinario laboratorio a cielo aperto, tra spiritualità diffusa, storia e intima riflessione.

Si chiama Anábasis. Ritorno perchè la mostra ripropone nei contenuti il primo evento espositivo che si è tenuto subito dopo l'esperienza di laboratorio al Museo Civico di Montaione e in due spazi esterni al museo stesso, ma quest'anno riporta quelle stesse opere lì dove sono state concepite e realizzate. 

Anábasis, infatti, è il titolo scelto dagli ideatori del progetto Roberto Rizzo Angela Nocentini per qualificare il laboratorio di San Vivaldo, pensando all'ascesa come metafora del percorso effettuato, interrompendo per una settimana le abitudini e le relazioni quotidiane. Alcuni studenti hanno scelto come luogo di espressione un punto preciso nel bosco, altri hanno preferito una delle cappelle del Sacro Monte. In ogni caso lo spazio d'azione è stato selezionato con cura per le sue qualità specifiche, adeguate alle intenzioni di ognuno e al dialogo mantenuto vivo per sette giorni. La presenza in quei giorni a San Vivaldo degli studenti dell'Accademia di Belle Arti è stata un contributo alle celebrazioni, promosse dal Comune di Montaione, del cinquecentesimo anniversario dell'indulgenza plenaria concessa da Papa Leone X ai pellegrini che vi si recavano.

Anábasis. Ritorno è curata dai docenti Roberto Rizzo e Angela Nocentini.

L'inaugurazione del percorso espositivo è prevista per giovedì 22 marzo alle ore 12.

In mostra i lavori di: Sofia Ancillotti, Laura Bertini, Anastasia Ferenchuk, Ignazio Giordano, Mónica López, Gregorio Maria Mattei, Leonardo Meoni, Alexandra Messina, Federico Niccolai, Andrea Lisa Papini, Camilla Pratolini, Sara Sassi, Chiara Serradimigni, Zoya Shokoohi e Antonio Vivona.

Sulla scorta del ritorno positivo della prima edizione del workshop, anche quest'anno dieci studenti dell'Accademia potranno trascorrere un periodo in residenza artistica a Montaione.