L'Accademia a Danzainfiera

on Martedì, 05 Febbraio 2019 14:13

880 scarpette da punta diventano opere d'arte

Dal 21 al 24 febbraio l'Accademia di Belle Arti di Firenze sarà presente a Danzainfiera con installazioni e performance. Protagoniste 880 scarpette da punta usate, che gli organizzatori dell'evento hanno raccolto durante l'edizione 2018. Nasce da qui un progetto di riuso e reinterpretazione artistica delle scarpette da danza che nei mesi scorsi ha coinvolto alcuni studenti del triennio di Decorazione, coordinati dalle docenti Maria Rosaria Manigrasso e Angela Nocentini con la collaborazione di Jonida Xherri, Mariagrazia Guidi e Martino Neri.

La sfida posta agli studenti è stata quella di dare una seconda vita alle scarpette e per farlo, oltre a tanta fantasia e creatività, hanno usato materiali diversi: dal metallo alla carta, dal plexiglass agli specchi.

Dal 21 al 24 febbraio le scarpette tornano a casa nella loro nuova pelle con una mostra allestita nel Padiglione Spadolini della Fortezza da Basso, visitabile tutti i giorni durante gli orari di apertura della fiera. Tutte le opere esposte saranno in vendita e il ricavato sarà devoluto in beneficenza all'associazione Girotondo per il Meyer. Durante l'evento il pubblico potrà votare le opere decretando due vincitori.

Hanno partecipato al progetto gli studenti: Petra Bardelli, Benedetta Chiari, Letizia LoVerde, Matilde Lezzerini, Irene Scartoni, Pegah Fekri Natsuki Endo, Elena Micheli, Oceane Georgini, Zhijie Bai, Ali Bonadi, Bao Yiming, Elisa Pietracito, Francesca Montanarella, Wenyi Li, Amira Elsharkany, Luisa Nacci e Sara Zannoni.