Selezioni per la re-performance di "Che cosa è il fascismo"

on Giovedì, 03 Ottobre 2019 10:08

Incontro con lo Studio Fabio Mauri, 17 ottobre, ore 11, Sala Minerva

3

Giovedì 17 ottobre i rappresentanti dello Studio Fabio Mauri saranno ospiti in Accademia per presentare la performance Che cosa è il fascismo e individuare performer per la riproposizione dell'azione a Firenze e al Centro per l'arte contemporanea Luigi Pecci di Prato.

Ideata da Fabio Mauri, uno dei maestri dell'avanguardia italiana del secondo dopoguerra, la performance ricostruisce i Ludi Juveniles di epoca fascista giocando sul senso di straniamento causato dall'apparente normalità degli eventi - la manifestazione si articolava in gare di cultura, arte e sport - e la presenza di segni negativi.

Come recitano le note tecniche dell'azione, diffuse negli Studi Cinematografici Safa Palatino in occasione della prima performance (2 aprile 1971), "Che cosa è il fascismo è un sogno didattico, dove i distanti conflittuali, ebrei e fascisti ad esempio, sono accostati pacificamente, con l'apparente normalità del sogno, pronti a tramutarsi in un incubo, inclini intimamente a una significazione simbolica più esatta e complessa della loro semplificata mansuetudine apparente. La drammaticità di questa "azione a base ideologica" è quindi, anche per lo spettatore, individuale. Socialmente può essere avvertita nel modo peggiore, semplicemente garbato. Un filo di ironia, ottenuto per accostamenti elementari, corre lungo il programma. E' uno dei "segni negativi" che, nello spettacolo, comunicano allo spettatore la istanza critica. Altri "segni negativi" sono "The end" sullo schermo bianco dove si proietta il Documentario LUCE; le indicazioni sulle tribune, e il generale tedesco, in onore di cui si fa la festa, già e per sempre "di cera". Segnali che non possono essere equivocati nel loro senso, indispensabili per ancorare, agli occhi del pubblico, il punto di vista critico da cui guardare gli elementi aberranti esibiti in forma tanto serena".

Dopo quella del 1971 Che cosa è il fascismo è stata riproposta in altre cinque occasioni tra le quali nel 1974 alla XXXVII Biennale di Venezia e nel 1993 al Centro Pecci di Prato. Per saperne di più sulla performance consultare il sito dello Studio Fabio Mauri.

La presentazione in Accademia si svolgerà alle ore 11 nella Sala della Minerva con il coordinamento del prof. Robert Pettena, dei rappresentanti della Consulta degli studenti, dello Studio Fabio Mauri e del regista Giancarlo Gentilucci. Alla presentazione seguiranno i casting per i performer, che si concluderanno, poi, nella sede della Consulta degli studenti.

Le immagini sono state gentilmente concesse dallo Studio Fabio Mauri e Hauser & Wirth
Foto: Claudio Abate, Elisabetta Catalano, Marcella Galassi