Stampa questa pagina

[eng]

Prof. Speroni Franco

Crediti formativi (ECTS Credits): 6

Livello (Level): Biennio (Master)

Corso di riferimento (Departments): Arti Visive e Nuovi Linguaggi Espressivi (Visual Arts and Avant Garde Expression)

Anno Accademico (Academic Year): A.A. 2013-2014 

Tipologia disciplina (Course Type): Teorica (Theoretical)

 

OBIETTIVI FORMATIVI (COURSE OBJECTIVES):

Invitare lo studente ad un approccio problematico alla storia dell’arte, attraverso un corso a tema che lo abitui a saper connettere materiali diversi per epoca e quindi anche per tecniche, con lo scopo di stimolare una lettura delle opere che sia attenta ai processi culturali emergenti dagli artefatti stessi della cultura visiva.

CONTENUTI E TEMATICHE (SUBJECT MATTER):

Il disegno: le molte vite di un medium antico Da medium che circonda e descrive una forma a medium che la distrugge, il disegno è la chiave di lettura, usata nel corso, per esaminare differenti modi di essere dell’arte, dalle Avanguardie del ‘900 all’Arte Relazionale. Attraverso un approccio mediologico alle arti, particolare attenzione viene dedicata ai fenomeni culturali che anticipano alcuni aspetti della cultura digitale. Questo, infatti, è il fenomeno contemporaneo su cui dobbiamo ragionare per comprendere e discutere il senso storico del disegno, oggi che le “forme” – in tutti gli ambiti – sono sempre più processi di comunicazione.

TIPOLOGIA DELLA DIDATTICA (CLASS FORMAT):

Lezioni teoriche (Theoretical Lessons)

MODALITA' DELLA DIDATTICA/ORGANIZZAZIONE DEL CORSO (TEACHING METHODS / COURSE ORGANIZATION):

Lezioni frontali con il supporto di materiali audiovisivi.

MODALITA' DI ACCERTAMENTO FINALE (FINAL EVALUATION):

Colloquio che ha lo scopo di verificare la comprensione da parte dello studente degli argomenti trattati con particolare attenzione alle sue capacità di lettura dei materiali esaminati e soprattutto di connessione e di rielaborazione personale, scientificamente fondata, sulla base dei testi studiati.

BIBLIOGRAFIA (BIBLIOGRAPHY):

BIBLIOGRAFIA OBBLIGATORIA:
La bibliografia comprende una parte più manualistica di informazione generale e una parte monografica. Entrambi le parti sono obbligatorie secondo le indicazioni qui indicate:
 
Per la parte manualistica lo studente può scegliere tra:
Miriam Mirolla, Guido Zucconi, Arte del Novecento 1945-2001, Mondadori università, Milano, 2002
Fabriano Fabbri, Sesso arte rock’roll, tra readymade e performance, Atlante, Bologna, 2006.
 
Per la parte monografica:
Valeria Bruni, Stefano Socci, Franco Speroni (a cura), Il disegno dopo il disegno. Le molte vite di un medium antico, Plus, Pisa University Press, Pisa, disponibile da ottobre 2013
Cecilia Guida, Spatial practices, Funzione pubblica e politica dell’arte nella società delle reti, Franco Angeli, Milano, 2012
André Chastel (1988), La grottesca, Abscondita, Milano, 2010.

STUDENTI INTERNAZIONALI (INTERNATIONAL STUDENTS):

The following educational objectives are essential:
- Accustoming students to a problematic approach towards Art history.
- Encourage the interpretation of artifacts as integral parts of complex cultural processes.
The course examines the different ways of being of drawing, from the historical avant-garde to Relational Art. Special care is given to the cultural phenomena that anticipated aspects of digital culture. This culture calls into question the sense of drawing today and sees forms more and more as communication processes.