Stampa questa pagina

  Fondamenti di Disegno Informatico            

Prof. Rocca Claudio

Crediti formativi: 4 

Orario delle lezioni:  

Livello: Triennio 

Corso di riferimento: Decorazione, Grafica, Scenografia, Scultura 

Anno Accademico: A.A 2012-2013 

Tipologia disciplina: Teorico-pratica 

 

OBIETTIVI FORMATIVI:

Creare un sistema di rappresentazione grafica digitale indispensabile come strumento di lavoro e di progetto; mettere in condizione lo studente di appropriarsi del linguaggio della progettazione assistita al computer.

CONTENUTI E TEMATICHE:

L'interfaccia di Autocad - II browser menu - La barra degli strumenti accesso rapido - La barra del titolo, dei menu e degli strumenti - La barra multifunzione: le schede e i pannelli - L'area di disegno - Le schede modello e layout - L'area di comando - la barra di stato - funzioni Layout vista rapida e Disegni vista rapida - Le tavolozze degli strumenti - I pannelli di controllo - I tasti funzione - II sistema coordinate utente; differenze nella barra multifunzione Iniziare un disegno: comandi Nuovo, Apri, Salva e Salva con nome - i modelli di disegno - Impostazione dei limiti del disegno - Assegnazione delle unità di misura - Formati dei file di output - Opzioni di configurazione di Autocad - Utilizzo del mouse e della tastiera - II sistema coordinate utente e l'icona UCS - Spostarsi all'interno di un disegno: funzioni zoom, pan. I comandi di disegno per la costruzione delle entità geometriche: analisi, studio ed applicazione pratica. La funzione snap: i tipi di snap per il disegno di precisione e l'mmissione di distanze geometriche. La selezione degli oggetti: selezione tramite mouse: singola, multipla, finestra contenente ed intersecante - modifica mediante le grips - il metodo della finestra proprietà- comandi per la selezione rapida (selerapid). Proprietà' degli oggetti: Layers, Colore, tipi di linea e spessori - Finestra delle Proprietà'. Proprietà rapide e modifica degli oggetti. Lavers -Creazione di un nuovo layer - Assegnazione di nome, colore e tipo di linea a un layer - Attivazione e disattivazione - Congelamento e Scongelamento - Blocco e sblocco - Assegnazione dei layers agli oggetti – Esercitazione. La stampa: - Stampare un disegno con Autocad - La finestra stampa - Modello - Schede e configurazione generale. Quotatura di un disegno: - Terminologia, configurazione e procedure - Creazione e gestione di uno stile di quota - Schede adatta, unità primarie, unità alternative, tolleranze - I comandi di disegno delle quotature - Testi e stili: Creazione di uno stilo - II comando testo - Opzioni del comando testo - II comando testom (testo multilinea) - II comando modifica testo riga singola (ddedit) - Modifica testo multilinea (testom) - Finestra proprietà. I riferimenti esterni: - L’inserimento tramite xrif - Gestione degli xrif - Tavolozza gestione xrif - La barra di modifica modrif ed il comando refedit - Comandi per l'inserimento delle immagini. Spazio carta e Spazio modello - Creazione di un layout di disegno singolo e con più finestre - Creazione e gestione delle viste - i piani di lavoro e i comandi UCS - Viste preimpostate, piane e assonometriche - Comando ddvpoint.

TIPOLOGIA DELLA DIDATTICA:

Lezioni teoriche, Applicazioni pratiche  

MODALITA' DELLA DIDATTICA/ORGANIZZAZIONE DEL CORSO:

Il corso si svolge nel primo semestre e si articola in lezioni di tipo teorico (Aula A30 – Via Ricasoli - Giovedì 15,30-18,30) affiancato da un Laboratorio di Disegno Assistito nello stesso orario.  

MODALITA' DI ACCERTAMENTO FINALE:

La prova d’esame consiste nel riprodurre un disegno fornito dal docente con dimensionamenti (sessione di due ore direttamente in aula) – è opportuno presentarsi con proprio PC.

BIBLIOGRAFIA:

Edoardo Pruneri “Autodesk Autocad 2012, LT. Guida pratica.” Mondadori Informatica. I portatili.