Stampa questa pagina

  Modellistica            

Prof. Rocca Claudio

Crediti formativi: 6 

Orario delle lezioni:  

Livello: Triennio 

Corso di riferimento: Decorazione, Grafica, Scenografia 

Anno Accademico: A.A 2012-2013 

Tipologia disciplina: Teorico-pratica 

 

OBIETTIVI FORMATIVI:

Si vuole provare, attraverso un percorso conoscitivo generale, a strutturare un linguaggio proprio del “progetto” e fare in modo tale da sviluppare oltre a delle conoscenze tecniche, umanistiche, scientifiche, filosofiche, una metodologia che sappia affrontare qualsiasi tema progettuale. La Modellistica cerca di rispondere a tutte le sollecitazioni esterne al campo progettuale trasformandole in nuovi modelli, sistemi, oggetti e creando sempre nuove forme del linguaggio stesso della progettazione.

CONTENUTI E TEMATICHE:

Sempre più attuale il tema del sovraffollamento del pianeta e dello stress che ne deriva. Si fa sempre più strada l’idea di non consumare altro territorio, che è già fin troppo, soprattutto in Italia, antropizzato ed aggredito e come riuscire a mantenere un equilibrio di sviluppo senza intaccare le risorse ambientali. Da queste poche considerazioni, si vuole provare a sviluppare idee in grado di mantenere gli equilibri fra natura e “costruito”, riducendo il modello abitativo nella sua estensione. Si vuole sviluppare ed affiancare al sistema tradizionale di rappresentazione grafica, quello del modello. Si svilupperà attraverso il modello fisico la verifica del progetto che oltre ad essere utilizzato come sistema di controllo, andrà a rappresentare linguaggio a sé stante ed autonomo in grado di esprimere una propria estetica oltre a fare capire con il modello fisico tutti gli aspetti del progetto ed in particolare dei suoi rapporti proporzionali e costruttivi. Si vuole acquisire le capacità di trasformare lo spazio con le sue implicazioni percettive e proporzionali, dal momento che tutto può essere ripensato e riprogettato. I modelli saranno gli elementi portanti del progetto e costituiranno anche nelle sue forme iniziali, quali modelli di studio e di verifica (si raccomanda di utilizzare i materiali più comuni e poveri quali cartone, carta, plastiche di recupero, ecc,– verranno forniti alcuni materiali base di laboratorio) parte del percorso progettuale fino ad approdare al prototipo definitivo.

TIPOLOGIA DELLA DIDATTICA:

Lezioni teoriche, Applicazioni pratiche  

MODALITA' DELLA DIDATTICA/ORGANIZZAZIONE DEL CORSO:

Il corso si svolge nel primo semestre e si articola in lezioni di tipo teorico (Aula A30 – Via Ricasoli - Venerdì 9,30-13,30), affiancato da un Laboratorio di Modellistica, che verrà tenuto all'interno dell'orario del corso. Dopo il primo semestre saranno previste REVISIONI ai progetti che verranno approntati sul tema annuale.  

MODALITA' DI ACCERTAMENTO FINALE:

L’esame che sarà possibile sostenere per chi otterrà l’accesso attraverso le revisioni obbligatorie, prevede la discussione del tema sviluppato e concordato durante l’anno con il docente; le tavole d’esame sono richieste in formato UNI A3 (420 x 297 mm.) e UNI A2 (594 x 420 mm.), oltre a tutti quei modelli creati e utilizzati nel percorso progettuale, fino al prototipo definitivo. Inoltre sono ammesse presentazioni in formati digitali, purché siano presentate a corredo anche le tavole su supporto cartaceo.

BIBLIOGRAFIA:

“La scoperta del quadrato” a cura di Bruno Munari, 1981, Bologna, Zanichelli.
“La casa – piccoli spazi” Terence Conran, 2006, Milano, ed.ita: Biblioteca di Repubblica.
“Nano House” Phyllis Richardson, 2011, London, ed. Thames & Hudson.
“Eco-Design” Alastair Faud-Luke, 2003, Modena, ed. Logos.