--------------------

NUOVE TECNOLOGIE PER L'ARTE

Diploma Accademico di I livello

Scuola di Nuove tecnologie per l'arte, Dipartimento di Progettazione e arti applicate

Obiettivi formativi

Il corso di Diploma Accademico di Primo Livello in Nuove Tecnologie dell’Arte, della Scuola di Nuove Tecnologie dell’Arte attraverso la pratica del progetto, lo studio approfondito delle teorie, l’analisi delle culture digitali e dei suoi riflessi identitari, sociali, economici ed antrpologici, l'apprendimento degli strumenti e delle tecnologie d'avanguardia, ha l'obiettivo di formare professionisti creativi, fortemente specializzati e dotati di una solida base teorico cognitiva, che siano in grado di produrre opere, prodotti e strategie, di tipo materiale e/o immateriale, sostanziale e/o processuale che: - dimostrino una sensibilità specifica e un orientamento particolare al bene comune, al fare collaborativo e alle forme di interazione di tipo relazionale e comunitarie, nonché, nell’ambito artistico, alla ricerca di una conoscenza pura, molteplice e libera da interessi specifici, con un approccio di tipo transculturale e interdisciplinare. - posseggano le competenze per costruire un dialogo costruttivo e produttivo con i destinatari delle proprie opere, favorendo un processo di produzione dal basso di tipo comunitario e partecipativo. - sappiano favorire lo sviluppo di processi globali e/o locali di trasformazione artistica, culturale, sociale, economica ed antropologica, di tipo cooperativo mirati all’innovazione e al miglioramento del bene comune, alla ricerca della conoscenza e all’elevazione dello spirito individuale e collettivo. Tale obiettivo viene perseguito formando gli studenti ad ambiti di creatività artistica e professionale per i quali abbia particolare rilevanza l’uso delle tecnologie, e in particolare dei media digitali e dei sistemi di networking, così come lo studio delle arti multimediali, dell’arte e dei linguaggi della comunicazione. Disciplina d’indirizzo del Corso di Primo Livello è il settore artistico-scientifico-disciplinare delle Teorie delle arti multimediali e in particolar modo il suo campo disciplinare delle Culture digitali. Tale indirizzo indica l’obiettivo di una formazione di base che non si forma semplicemente sulle abilità manuali, ma prioritariamente sulle competenze intellettuali e critiche, che rendano lo studente padrone consapevole della tecnologia stessa, delle sue potenzialità, che attraverso il suo fare possono svilupparsi in atto compiuto. La connessione che lega arte e tecnologie digitali necessita di competenze e capacità progettuali specifiche. Il corso di Nuove Tecnologie dell’Arte propone un’offerta formativa completa, basata su un approccio sia teorico-critico che teorico-pratico così da offrire agli studenti gli strumenti e la preparazione necessaria per affrontare la ricerca artistica in modo produttivo e consapevole. Il Corso di Diploma di Primo Livello vuole fornire una formazione di base, seppur di alto profilo, in alcuni dei settori principali delle arti multimediali: dall’informatica, alla multimedialità, in senso molto vasto, alla fotografia e agli audiovisivi digitali, alla teoria delle arti multimediali, alla grafica e al design digitale. Il Corso di Diploma di Primo Livello si articola in quattro settori di competenze, che forniscono una formazione di base su alcuni degli ambiti di maggiore sviluppo nelle nuove tecnologie dell’arte, che possano specializzarsi al Secondo Livello formativo. Tra tali ambiti si mantiene un equilibrio formativo, garantendo una formazione di ampio respiro, con competenze specifiche: - nell’area dei linguaggi di programmazione e nelle competenze informatiche di base, nel settore della regia multimediali e delle installazioni interattive, delle realtà virtuali e dell’augmented reality, dei sensori e delle installazioni multimediali interattive; - nell’area della fotografia digitale, delle relative tecniche di riproduzione e rappresentazione, di illuminotecnica, dei set di ripresa e dei principali strumenti di editing e fotoritocco digitale, di storia della fotografia, di sound design, degli audiovisivi digitali e delle relative tecniche e strumenti di ripresa e montaggio, comprendendo lo studio degli audiovisivi interattivi, 3D e a 360 gradi; - nell’area delle applicazioni digitali per l’arte, bitmap e vettoriale, artistiche ed editoriali, dell’animazione digitale, della modellazione digitale e della stampa 3D, in generale delle principali tecniche grafiche multimediali online ed offline, del web design e del restyling dei siti web; - nell’area delle teorie delle arti multimediali, dei mass media, della sociologia della comunicazione, della storia dell’arte contemporanea, delle culture digitali, dell’arte elettronica e digitale, della net art e dell’estetica dei nuovi media.

Prospettive occupazionali

I diplomati svolgeranno, sotto le forme della libera professione o dell'impiego presso enti pubblici o strutture private, attività di progettazione nei settori della comunicazione e dell'arte che utilizzano linguaggi creativi di tipo multimediale. Il profilo professionale in uscita dal Corso di Diploma di Primo Livello è quello di un creativo con capacità di produzioni multimediale, online ed offline, che sfrutta sorgenti sia reali, sia virtuali, perfettamente integrabili in processi produttivi di tipo artistico, editoriale, informativo, comunicativo, sociale, industriale e creativo. Attraverso l’acquisizione di competenze dei linguaggi espressivi, delle tecniche e delle tecnologie più avanzate riguardanti la ricerca sulle nuove tecnologie dell’arte, gli studenti diplomati svolgeranno attività in rapporto a diversi campi di applicazione, esercitando la sperimentazione artistica personale nell’ambito dei linguaggi tecnologici, multimediali e audiovisivi, collaborando con musei, gallerie, biennali d’Arte, spazi espositivi, teatri, negli ambiti degli allestimenti multimediali, audiovisivi e interattivi, realizzando i principi di progettazione di interventi specifici in riferimento alle nuove tecnologie: dalla progettazione alla realizzazione di opere audiovisive; dai sistemi interattivi di fruizione delle opere d’arte, al teatro multimediale. Tra i possibili ambiti occupazionali vi è la partecipazione a progetti e processi produttivi di tipo transculturale, di valorizzazione del territorio, di produzione creativa nell’ambito dello sviluppo delle interfacce della comunicazione, informativi, comunicativi, e di altro tipo, che facciano uso delle nuove tecnologie di comunicazione digitale e telematiche. Possiede altresì conoscenze e capacità per la realizzazione di progetti interattivi di tipo educativo e didattico, online (come musei virtuali, ecc.) o in augmented reality (percorsi didattici sui beni culturali nell’ambito del territorio, ecc.), o altre attività con finalità ludico/didattiche, online ed offline (edutainment, ecc.). Oltre a poter partecipare a progetti di ricerca sperimentale nei settori delle arti multimediali (digital art, new media art, net art, augmented art, ...), il diplomato, acquisirà competenze di base spendibili sul piano professionale nei domini del sound design, dell’interaction design, della domotica applicata, della realizzazione di sistemi interattivi e allestimenti multimediali per musei e spazi espositivi, del web design e di altri ambienti virtuali capaci di influenzare stili di vita e/o di determinare nuove modalità di accesso alla valenza simbolica dei beni culturali e di consumo.

Che cosa si studia

Per conoscere nel dettaglio gli esami previsti nei tre anni di corso, scarica il piano di studi.

Per informazioni sulle modalità di accesso, consulta il Manifesto degli studi.