--------------------

Ciclo di incontri "Cultura e impresa"

on Thursday, 18 April 2024 11:12

Cesare Peruzzi, 27 maggio, ore 11, Sala Ghiberti

incontro Peruzzi

Al via il ciclo di incontri Cultura e impresa, a cura del prof. Francesco Benedetti. Cinque gli appuntamenti - aperti a tutti gli studenti interessati - che si svolgeranno dal mese di aprile a giugno.

Il primo incontro è previsto lunedì 22 aprile (Sala Ghiberti, ore 11) con Valerio Sacchetti autore dei libri Il design in tasca e Apediache. Figure retoriche e capricci grammaticali, per un approfondimento sull’utilizzo delle figure retoriche nel design. L’incontro è l'occasione per conoscere il lavoro professionale di Valerio Sacchetti e per presentare gli argomenti del suo ultimo libro. Interverranno Il Prof. Francesco Benedetti e il Prof Maurizio Di Lella, coordinatore della Scuola di Progettazione Artistica per l’impresa.

Valerio Sacchetti è architetto e dottore di ricerca in "Meccanica dei materiali e processi tecnologici" all'Istituto di Meccanica della Facoltà di Ingegneria di Bologna. Ha collaborato con la facoltà di Architettura di Firenze presso i corsi di "Plastica ornamentale", "Disegno e Rilievo" e di "Arredamento" tenuti da Adolfo Natalini. Ha insegnato disegno industriale in vari Master finanziati dalla Comunità Europea e dall'Università di Bologna. Ha insegnato, come professore a contratto, disegno industriale nelle Facoltà di Architettura di Alghero e di Ferrara e presso la Facoltà di ingegneria di Bologna. Ha disegnato prodotti industriali per numerose ditte, particolarmente nel campo dell'illuminazione collaborando con alcuni pionieri del design italiano come Dino Gavina e Luigi Caccia Dominioni.

Gli incontri proseguono, poi, a maggio con Cesare Peruzzi, esperto di comunicazione e primo responsabile dell’Ufficio Stampa del Gruppo Ferruzzi, che lunedì 27 maggio (ore 11, Sala Ghiberti) interverrà per raccontare il suo rapporto con Raul Gardini e il suo modo visionario di concepire l’impresa. Saranno presenti all’incontro Ivan ed Eleonora Gardini, rispettivamente presidente e vice presidente della Fondazione Raul Gardini. L'incontro porterà l’attenzione sull’importanza del “racconto” per accrescere la consapevolezza della memoria storica e incidere sui futuri sviluppi politici economici e sociali. 

Nato a Firenze nel 1954, Cesare Peruzzi è giornalista e consulente per la comunicazione d’impresa, ha lavorato per Paese Sera, nelle redazioni milanesi de Il Mondo e Panorama ed è stato inviato di Il Messaggero e Il Sole 24 Ore, per il quale ha anche aperto e guidato per oltre vent’anni la redazione di Firenze. È stato il primo capo ufficio stampa del Gruppo Ferruzzi (1985–1986). Inoltre è stato cofondatore e direttore, dal 2014 al 2019, di Toscana24, primo giornale online regionale collegato a Il Sole 24 Ore. Attualmente collabora con la Camera di Commercio di Firenze come responsabile della comunicazione e dirige la collana di libri Percorsi comuni del Centro studi Enti locali di San Miniato, Pisa. Sulla storia del gruppo Ferruzzi e delle famiglie Ferruzzi-Gardini ha scritto: Il caso Ferruzzi nel 1987 e Raul Gardini. A modo mio nel 1991.

A giugno, infine, interverranno Gianni Pettena (il suo intervento, inizialmente previsto a maggio, è stato posticipato a martedì 4 giugno, ore 16, Sala del Cenacolo), con Marina Vignozzi Paszkowski (giovedì 6 giugno) e Massimiliano Bini (giovedì 13 giugno), questi ultimi entrambi in Sala Ghibeeti a partire dalle ore 14.

Architetto, artista, docente, critico, storico e performer, Gianni Pettena è nato a Bolzano nel 1940 ed è uno dei protagonisti dell’avanguardia radicale italiana, da cui ha avuto origine buona parte della sperimentazione contemporanea nel campo dell'architettura e del design. Oltre a testi teorici e saggi, i suoi progetti spaziano da mobili, installazioni, mostre, attività artistiche sperimentali tese ad eliminare confini disciplinari per definire nuovi linguaggi. Oltre alla Facoltà di Architettura dell’Università degli Studi di Firenze, ha insegnato alla Domus Academy di Milano e alla California State University in Florence, ha avuto inoltre incarichi d'insegnamento e ha tenuto seminari e conferenze in molte università e scuole di design e architettura negli Stati Uniti e in Gran Bretagna, dove svolge tuttora attività di conferenziere e visiting critic. Per lo sviluppo delle sue molteplici attività ha scelto di vivere e lavorare a Fiesole, nelle immediate vicinanze di Firenze. 

A due anni dall’uscita del suo ultimo libro "Tutto, tutto, tutto… o quasi", nel corso del suo intervento Gianni Pettena esplorerà i suoi rapporti con l’industria, le avanguardie radicali, i suoi legami con alcuni artisti americani degli anni settanta e la sua continua attività di ricerca.

Marina Vignozzi Paszkowski è curatrice e autrice di numerose pubblicazioni sulla manifattura ceramica in toscana, sulle storie d’impresa e su artisti contemporanei come Aldo Lindi, è coautrice insieme a Luca Cipelletti dello studio AR.CH.it di Milano, e Porzia Bergamasco della curatela e dell’allestimento dell’ Archivio Museo Bitossi. Il museo d’impresa accoglie i manufatti, le attrezzature e la documentazione cartacea, raccolte, ordinate e catalogate e si sviluppa per oltre duemila metri quadrati all’interno della sede originale di Bitossi Ceramiche. Coordinato dalla Fondazione Vittoriano Bitossi e sostenuto dal Gruppo Colorobbia, l'Archivio Industriale Bitossi è stato segnalato di notevole interesse storico dalla Soprintendenza Archivistica per la Toscana e fa parte, dal 2011, di Museimpresa, Associazione italiana dei musei e archivi d’impresa.

Il suo incontro verterà sui temi della gestione e fruizione del patrimonio culturale, l’importanza dei rapporti fra artisti e impresa per lo sviluppo delle attività, il valore del made in Italy in ambito artistico e manifatturiero.

Massimiliano Bini è nato a Lucca il 17 aprile 1975 ha conseguito la laurea in Conservazione dei Beni Culturali presso l’Università degli Studi di Pisa nel 2002 e il dottorato in Tecnologie e Marketing dei Beni Culturali presso la Scuola IMT Alti Studi Lucca nel 2010. Dal 2001 si occupa delle attività culturali del Museo della Carta di Pescia, socio fondatore Aimsc. Il Museo fa capo all’Associazione Museo della Carta di Pescia ETS, che ne ha promosso il progetto, di cui attualmente fanno parte sessantotto soci fra privati, associazioni ed enti pubblici, con lo scopo di  preservare e tramandare l’arte della fabbricazione della carta a mano. L’antico opificio della cartiera Le Carte, appartenuto alla famiglia Magnani, è l’attuale sede delle attività del Museo che nel tempo è diventato punto di riferimento per restauratori, studiosi e bibliofili.

La sua conferenza porterà il pubblico ad analizzare il ruolo della carta nella conservazione del sapere e come questo tipo di conoscenza possa essere capitalizzata. La cultura manifatturiera legata al mistero di questo materiale, in grado di adattarsi e sopravvivere in tutte le sue estensioni, continua a caratterizzare uno dei luoghi più significativi legati a questa tradizione, l’opificio Magnani di Pescia. Il direttore del museo ci guiderà alla scoperta di questo importante patrimonio archeologico e tecnico che protegge e tramanda il sapere universale per condividerlo nel tempo e nello spazio.

Calendario degli appuntamenti in sinstesi:

22 aprile 2024
Valerio Sacchetti
Figure retoriche nel design
Sala Ghiberti, ore 11-13

27 maggio 2024
Cesare Peruzzi
Narrazione e visione d’impresa
Sala Ghiberti, ore 11-13

4 giugno 2024
Gianni Pettena
Impresa, progetto e utopia
Sala del Cenacolo, ore 16-18
 
6 giugno 2024
Marina Vignozzi Paszkowski
Archivi, strumenti di ricerca e conservazione

Sala Ghiberti, ore 14-16

13 giugno 2024
Massimiliano Bini
Il museo che fece impresa. Il Museo della Carta di Pescia e l’Impresa Sociale Magnani
Sala Ghiberti, ore 14-16

Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito Web e la tua esperienza durante l'utilizzo. Solo i cookie essenziali per il funzionamento del sito sono stati impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e su come eliminarli, consulta la nostro Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk